Tris al Franchi e Sassuolo al tappeto

Fiorentina - Sassuolo 3-0
Fiorentina - Sassuolo 3-0
- 17809 letture

Fiorentina - Sassuolo (32' Simeone 42' Veretout 71' Chiesa)

Con un secco 3-0 al Sassuolo del neo allenatore Iachini, la Fiorentina ritrova la vittoria dopo una mini - serie negativa senza vincere e riparte con Simeone, il quale sigla il gol del vantaggio alla sua 50° presenza in Serie A con un bel colpo di testa su assist di Laurini. Dopo di lui, si uniscono Veretout che da due passi firma il raddoppio su un bel suggerimento di Thèrèau e il beniamino Federico Chiesa, il quale segna un gol meraviglioso in ripartenza.

Buona prova di carattere della squadra di Pioli, la quale si schiera con il classico 4-3-3: Simeone punta centrale coadiuvato dall'eclettico Thèrèau e dal "veterano" Chiesa, supportati a centrocampo dalla fisicità di Veretout e Benassi e dalle geometrie di Badelj. In difesa, sugli esterni Biraghi e Laurini, centrali Astori e Pezzella a difendere la porta di Sportiello. 

Dopo un inizio poco esaltante i neroverdi sfiorano il vantaggio su una ripartenza con Berardi che, dalla sinistra, serve un bel filtrante in area per Matri, il quale però in scivolata non arriva all'appuntamento col pallone. La Fiorentina prova il primo affondo al 29' con Chiesa, il quale salta bene in area e colpisce di testa indirizzando il pallone sotto la traversa, ma Consigli è molto attento e compie un'ottima parata. Quattro minuti più tardi, Laurini dalla destra, crossa in mezzo dove imbecca, puntuale, Simeone che gira di testa e sigla l'1-0. Male Cannavaro in copertura sul giovane attaccante argentino che ha tutto il tempo e lo spazio necessario per poter insaccare alla sua cinquantesima presenza in Serie A. Cinque centri per lui in questo campionato. Dieci minuti dopo, è Veretout a raddoppiare. Ripartenza letale della Viola con Thèrèau sulla destra, il quale semina il proprio marcatore sullo scatto palla al piede e appoggia in area per il numero 17 che non sbaglia il tap - in. Velocità, tecnica e concretezza. Un barcollante Sassuolo risponde al 37' con Politano che, dopo un appoggio errato di Pezzella, dalla sinistra tenta la conclusione bassa e angolata ma Sportiello è ben appostato e riesce a parare.

Nella ripresa, la Fiorentina ci prova in tutti i modi su calcio d'angolo, prima di testa con Thèrèau al 52', alto sopra la traversa e poi, per ben due volte, con Pezzella, sempre di testa, sbattendo su Consigli. Sassuolo in bambola dopo il 2-0: prestazioni insufficienti quelle di Berardi e Matri, difesa da rivedere e molte imprecisioni in fase di impostazione. Non proprio un esordio da ricordare per Iachini.

A chiudere definitivamente la gara ci pensa Chiesa, il quale sfrutta un eccellente pallone di Thèrèau che prende in mezzo i due centrali e, una volta entrato in area, il classe '97 scarica un bel destro indirizzato all'angolino basso di sinistra, dove Consigli non può arrivare. Bellissima azione da vedere e rivedere: geniale il suggerimento del francese, ottimo il controllo e la conclusione del figlio d'arte.

La Fiorentina vince e convince: tre punti che donano morale e consapevolezza, soprattutto dopo il pareggio in extremis contro la Lazio e un filotto di partite non proprio positivo. Pioli ritrova un Thèrèau autore di due splendidi assist, il gol di Simeone e la certezza Chiesa, sempre più trascinatore di questa squadra. Adesso, l'Europa League non è più un miraggio ma bisogna dare continuità e l'allenatore lo sa bene.

Jonah Burrofato